L’Aceto Balsamico di Modena è il condimento che non fa ingrassare e fa bene alla
linea.
Se seguite una dieta ipocalorica e volete arrivare preparati alla prova costume senza
rinunciare ai piaceri della tavola, avete trovato un valido alleato.
Perché?



Spezza la fame e aiuta a bruciare i grassi.


Alcune ricerche scientifiche condotte a livello internazionale hanno mostrato come
l’acido acetico contenuto nell’Aceto Balsamico di Modena stimoli la produzione di
enzimi utili all’ossidazione degli acidi grassi nel sangue. Questa reazione agisce sul
metabolismo, provocandone una considerevole accelerazione. Inoltre, l’acido acetico
rallenta la digestione dei carboidrati, allontanando la sensazione di fame.



Combatte la ritenzione idrica e previene la cellulite.


All’interno dell’Aceto Balsamico di Modena sono presenti sali minerali come
potassio, calcio, magnesio e fosforo. Sono elementi molto importanti per il nostro
organismo. Contrastano la ritenzione idrica, prevenendo la formazione della
cosiddetta pelle a “a buccia d’arancia” causata dal progredire della cellulite, e
combattono gli ioni idrogeno che alterano il collagene e il tessuto connettivo
sottocutaneo.



Diminuisce il gonfiore addominale.

L’Aceto Balsamico di Modena nasce da un lungo processo di affinamento e
invecchiamento del mosto cotto in botti di legni pregiati. Deve il caratteristico sapore
acidulo all’azione degli acetobacter, batteri del tutto innocui per la nostra salute che
fanno fermentare l’etanolo contenuto nel mosto d’uva, e lo trasformano in acido
acetico. Quando entrano in contatto con la flora intestinale, svolgono un’attività
disinfettante e depurativa. Liberano dai depositi di scorie e tossine in eccesso e
diminuiscono la sensazione di gonfiore.


E’ l’alternativa a sale e condimenti grassi.


Erroneamente si ritiene che una bottiglia di Aceto Balsamico di Modena contenga
troppe calorie. In realtà in 100g di prodotto si trovano solo 88 Kcal, che equivalgono
a meno di 9 Kcal a cucchiaio. Per questo dal punto di vista nutrizionale rappresenta
un valido sostituto al sale e ad altri condimenti dal maggior apporto calorico, come
olio, burro o strutto.



Ma anche allo zucchero.


Non è certo una novità, l’Aceto Balsamico di Modena non si abbina solo ai primi
piatti, ai main courses e ai contorni, ma anche alla frutta di stagione. Vi permette di
decorare una salutare macedonia con un topping dal colore e dal gusto
inconfondibili. In questo modo potrete evitare lo zucchero, e prepararvi uno spuntino
ipocalorico e sano, ideale per la linea.



Perché un corpo è bello se è sano.

L’elevata concentrazione di polifenoli presente nelle uve utilizzate per produrre
l’Aceto Balsamico di Modena garantisce un’efficace e preziosa azione antiossidante.
Ostacolando l’attività dei radicali liberi, rallenta il naturale processo di
invecchiamento cellulare, rafforza il sistema immunitario e tiene lontano disturbi e
malattie di lieve entità.
Tutti noi vorremmo dimagrire senza sforzi, e soprattutto senza rinunciare al buon
cibo. L’Aceto Balsamico di Modena da solo non vi farà ritrovare il girovita che avete
sempre sognato. Ma di sicuro, è un supporto essenziale a una dieta sana e ben
bilanciata, che vi darà risultati evidenti fin da subito.


Provare per credere!